O Castello

La Sede

Domenica 20 dicembre 1981 un gruppo di cultori di dialetto, storia e tradizioni di Chiavari si sono riuniti nella saletta dell’allora esistente Azienda Autonoma di Soggiorno a Palazzo Torriglia per fondare la nostra Associa-zione.

Alla neonata associazione è stato dato il nome di “O Castello”, simbolo della difesa della nostra città, impor-tante pagina di storia e vanto di Chiavari. I compiti del sodalizio, difesa delle tradizioni e della cultura, sono stati sintetizzati dal prof. Costa nella frase latina adottata come motto: “Maiorum nostroque praesidio”. Così “O Castello”, nel solco delle direttive tracciate dallo statuto, si apprestava a compiere i primi passi per diventare l’«albergo» e il «compagno» degli abitanti della città e del contado amanti della loro terra, delle sue bellezze, della sua storia e dei suoi costumi promuovendo iniziative culturali, artistiche e sociali e ade-rendo alla “Consulta Ligure” che accomuna le associazioni che intendono perseguire quegli stessi obiettivi.

Due anni dopo, nel 1983, sotto la presidenza del primo Governatô Carlo Costa, veniva alla luce la prima im-portante manifestazione organizzata da “O Castello”: il Premio Ciävai di poesia in dialetto della Liguria che, aprendo le porte ai dialetti di tutta la regione, porgeva ai poeti liguri una non frequente occasione di espri-mersi.È Elio Rossi (Governatô pro tempore) che nel 1988 ha avuto l’idea di organizzare la prima Rassegna di Teatro in dialetto che da allora, ogni anno, vede alternarsi sul palco le migliori compagnie filodrammatiche regionali che rappresentano commedie in lingua ligure.

Nel 1986 vede la luce il primo Lûnäio de Ciävai (curato da Elio Rossi, Marino Dotti e, attualmente, dal figlio Cesare) che offre argomenti diversi di usi, costumi, modi di dire e che negli anni ha assunto un alto profilo di documentazione storica.Nel 1991, allora Governatô Giovanni Carosini, viene istituito il Premio di Fotografia Pippo Raffo con temi attinenti alla nostra regione.E che dire della antica cerimonia del Confeugo che da anni, ad opera della nostra Associazione, rivive in Chia-vari nella domenica che precede il Natale? E del Corso di cultura genovese che dal 2005 offre un qualificato appuntamento settimanale invitando oratori di alto profilo storico e culturale? E dell’annuale Mostra Foto-grafica, organizzata nelle festività di Natale in collaborazione con il Gruppo Fotografico DLF-BFI di Chiavari, nel corso della quale vengono esposte le foto partecipanti al concorso “Pippo Raffo”? Da quest’anno, nell’intento di avvicinare soprattutto i giovani al mondo della cultura ligure, la nostra Asso-ciazione ha lanciato il Premio Ciävai 2019 di illustrazione – 1a edizione.

Ma nulla di quello che è stato fatto sarebbe stato possibile senza l’impegno, lo spirito di iniziativa, la dedizione e la generosità di tante persone, soci (oggi in numero di circa trecento) e non, che hanno fatto sì che un’idea nata tanti anni fa potesse sfidare il trascorrere di così tanto tempo e continuare ancora oggi con lo slancio e l’entusiasmo di allora.

 

DIRETTIVO:

Mino Sanguineti: Governatô
Cesare Dotti: Vicäio
Pierpaolo Fuiano: Cancelliere
Paolo Carosini: Tesoriere
Maria Teresa Bernardi: Segretaria
Maria Rosa Chiesa: Segretaria
Marcello Vaglio: Consigliere

  

PRINCIPALI MANIFESTAZIONI:

Confeugo
Rassegna di Teatro in dialetto
Premio Ciävai
Corso di cultura genovese
Mostra Foto-grafica
Premio di Fotografia Pippo Raffo

 

Indirizzo postale: Piazza G. Mazzini, 1 – 16043 – Chiavari GE

 

Posta elettronica: direttivo@associazioneocastello.it
Posta elettronica PEC: associazioneocastello@pec.it

Referente:  Mino Sanguineti – 340 194 5809 – mino.sanguineti@gmail.com

Sito Web: http://www.associazioneocastello.it/
Facebook: https://www.facebook.com/ocastellochiavari/